Iniziativa per multinazionali responsabili

Iniziativa per multinazionali responsabili

A tutela dell’essere umano e dell’ambiente

Le violazioni dei diritti del lavoro e dei diritti umani e i danni all’ambiente ad opera di multinazionali domiciliate in Svizzera occupano regolarmente le prime pagine dei media. L’iniziativa per multinazionali responsabili intende porre fine a queste pratiche inaccettabili. Il testo chiede regole vincolanti affinché le multinazionali e le loro filiali rispettino in tutto il mondo i diritti umani e la normativa ambientale. Unia sostiene l’iniziativa.

Lavoro minorile, inquinamenti ...

Lavoro minorile nelle piantagioni di cacao, condizioni di lavoro disumane nelle fabbriche tessili, inquinamenti provocati dallo sfruttamento minerario e violenza contro attiviste e attivisti sindacali: gli scandali delle multinazionali con sede in Svizzera occupano regolarmene le prime pagine dei media. Tuttavia oggi è praticamente impossibile costringere le imprese responsabili a rendere conto delle loro violazioni e dei loro abusi.

Per un dovere di diligenza vincolante

L’iniziativa per multinazionali responsabili intende cambiare le cose. Il testo chiede regole vincolanti a tutela dell’essere umano e dell’ambiente, con l’introduzione di un dovere di diligenza a carico delle imprese. Concretamente, tutte le aziende che operano a livello internazionale dovrebbero verificare le loro attività e adottare misure preventive per assicurarsi di non violare diritti umani e standard ambientali. Le aziende che infrangono il loro dovere di diligenza e violano diritti umani e normative ambientali, potranno essere portate a rispondere delle loro mancanze di fronte ai tribunali svizzeri.