Industria alimentare e dei generi voluttuari

Industria alimentare e dei generi voluttuari

Industria alimentare e dei generi voluttuari

Il ramo professionale dell’industria alimentare e dei generi voluttuari copre un ampio spettro di attività, quali la produzione di pane, zucchero, cioccolato, birra e l’elaborazione della carne e del tabacco. L’industria alimentare e dei generi voluttuari è indispensabile per la vita quotidiana.

Contratti collettivi di lavoro a livello aziendale

Malgrado la sua eterogeneità, il ramo professionale dell’industria alimentare e dei generi voluttuari è molto stabile e la sua evoluzione è globalmente positiva. Unia lotta affinché le condizioni di lavoro tengano il passo con tale evoluzione. Nell’industria alimentare e dei generi voluttuari i contratti collettivi di lavoro vengono conclusi a livello aziendale. Un elevato tasso di copertura di contratti collettivi di lavoro che garantiscono buone condizioni di lavoro è pertanto importante per permettere al ramo di mantenere la stabilità acquisita.

Contratti collettivi di lavoro moderni

Unia ha saputo adeguare alle attuali necessità gran parte dei contratti collettivi di lavoro (CCL) del ramo professionale, ad esempio con l’associazione Chocosuisse, a cui appartengono imprese quali Lindt & Sprüngli o Camille Bloch. Unia è inoltre parte contraente dei contratti settoriali dell’Associazione svizzera delle birrerie e di Fenaco.

Unia negozia con le imprese

In diversi contratti aziendali sono state avviate trattative contrattuali su iniziativa di Unia, che è così divenuta unica parte contraente a rappresentanza dei lavoratori. Ne sono un esempio la Feldschlösschen SA, la Unilever Svizzera sagl e le diverse sedi di produzione della Nestlé in Svizzera.

Una fitta rete di fiduciari/e sindacali sostiene il lavoro svolto da Unia nel ramo dell’industria alimentare e dei generi voluttuari. È grazie alle sue persone di fiducia che Unia è il sindacato più forte del ramo.