Donne e lavoro a tempo parziale

Il lavoro a tempo parziale non deve essere una trappola per le donne!

Numerose donne riescono a conciliare la vita familiare e professionale solo grazie al lavoro a tempo parziale. Nell’ottica della parità il lavoro a tempo parziale offre opportunità, ma cela anche numerose insidie. Le donne sono costrette ad accettare gli svantaggi economici e sociali legati al lavoro a tempo parziale.

Il lavoro a tempo parziale è un lavoro femminile. Le statistiche indicano infatti che oltre un milione di donne lavorano a tempo parziale a fronte di due milioni di uomini con un’occupazione a tempo pieno. Inoltre, mentre le donne occupate a tempo pieno sono appena il 41%, la percentuale sale all’86% tra gli uomini.

Rapporti di lavoro precari

Numerose donne scelgono il lavoro a tempo parziale perché è l’unica soluzione che consente loro di conciliare la vita familiare e professionale. Un grande problema deriva dal fatto che spesso il lavoro a tempo parziale è sinonimo di precariato e in particolare di lavoro su chiamata, contratti di lavoro a tempo determinato, orari di lavoro irregolari e copertura sociale carente. Inoltre, al diminuire del grado di occupazione scende anche il salario. Il lavoro a tempo parziale è dunque spesso legato al rischio di guadagnare troppo poco per vivere e successivamente di percepire una rendita bassa. Numerose donne si ritrovano così a dipendere dalle prestazioni complementari. Di norma il lavoro a tempo parziale non offre inoltre possibilità di perfezionamento e carriera. Questa realtà lavorativa ostacola le carriere delle donne e scoraggia gli uomini dalla scelta di un lavoro a tempo parziale.

Sottoccupazione

Spesso le donne che lavorano a tempo parziale vorrebbero lavorare di più, ma non riescono a trovare un’alternativa valida. Il problema della sottoccupazione interessa in misura maggiore le donne e peggiora con l’età. 

Piena equiparazione del lavoro a tempo parziale e del lavoro a tempo pieno

Unia si batte in sede di trattative contrattuali e sul piano legislativo per ottenere la piena equiparazione del lavoro a tempo parziale e del lavoro a tempo pieno:

  • dobbiamo eliminare gli ostacoli che scoraggiano gli uomini dalla scelta di un lavoro a tempo parziale;
  • le regolamentazioni in materia di ore supplementari e lavoro straordinario non devono penalizzare il personale che lavora a tempo parziale;
  • il lavoro a tempo parziale deve consentire uno sviluppo professionale esente da discriminazioni.