Principali novità del Contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) 2017

CCNL difeso con successo

In oltre 30 sessioni di negoziati, condotte sull’arco di oltre due anni, abbiamo combattuto senza tregua per raggiungere un obiettivo essenziale.

Abbiamo salvaguardato le conquiste del nostro CCNL. Ad esempio,

  • i salari minimi 
  • la 13ma mensilità
  • le 5 settimane di vacanza 
  • la promozione della formazione e dell'aggiornamento professionale 
  • controlli e multe convenzionale in caso di violazione del CCNL.

In più abbiamo compiuto dei progressi essenziali verso una migliore e corretta applicazione del CCNL così come nella promozione dell'aggiornamento professionale. Miglioramenti sono inoltre stati introdotti a livello salariale e per il congedo di paternità.

Nuovi salari minimi

  • 3‘417.- senza formazione professionale,
  • 3‘618.- con una formazione Progresso,
  • 3‘718.- con attestato CFP,
  • 4‘120.- collaboratori con CFC e
  • 4‘824.- con esame professionale secondo l'art. 27 lett. a LFPr

La possibilità di riduzione salariale dell'8% all'entrata in sevizio è ridimensionata:

  • per lavoratori senza qualifica per una durata di 12 mesi alla prima esperienza in un'azienda sottoposta al CCNL. Dal 2° impiego sotto il CCNL per 3 mesi (finora 6 mesi).
  • Per lavoratori qualificati, per tre 3 mesi se si tratta della prima esperienza nell'ambito del CCNL. 

Miglioramenti nella promozione della formazione e aggiornamento professionale

  • Aumento considerevole dei partecipanti; lo scopo è raggiungere una partecipazione dell'1% degli occupati all'anno.
  • Finanziamento assicurato in caso di necessità di aumentare il contributo professionale da 89.- a 96.- Fr./anno.

Più giorni di concedo paternità

Il congedo di paternità ammonta a 5 giorni nel nuovo CCNL (finora 3 giorni).

Controlli più efficaci

  • I controlli d'ora in poi avvengono anche senza preavviso. 
  • Per nuove imprese, consulenza e controlli mirati.
  • Controlli ad ampio raggio e più estesi nelle regioni in cui il CCNL è meno rispettato.
  • Dopo ogni controllo si emettono richiami di pagamento ai datori di lavoro per i salari non ancora versati.

Il CCNL è valido almeno fino al 2020

Il CCNL 2017 è entrata in vigore il 1° gennaio 2017 e garantisce le condizioni di lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori almeno fino a fine 2020.