Salari nella ristorazione

Salari minimi e tredicesima mensilità

Il CCNL determina i salari minimi per l’industria alberghiera e della ristorazione. Dal 2012 garantisce inoltre a tutti i lavoratori la tredicesima mensilità.

Salari minimi 2017

Categoria salariale Salario minimo mensile orario*
senza formazione professionale** CHF 3'417.– CHF 18.78
con corso «Progresso» (5 sett.)** CHF 3’618.– CHF 19.88
con attestato professionale (2 anni) CHF 3'718.– CHF 20.43
con tirocinio professionale (3 anni) CHF 4’120.– CHF 22.64
con tirocinio professionale e 6 giorni di perfezionamento specifico CHF 4’221.– CHF 23.19
con esame professionale CHF 4'824.– CHF 26.51

*   Base settimana di 42 ore, supplementi per ferie (10,65%), giorni festivi (2,27%) e tredicesima mensilità (8,33%) esclusi.
**  In caso di nuove assunzioni o cambio di azienda è possibile applicare una detrazione per l’inserimento al lavoro:
Per lavoratori senza qualifica per una durata di 12 mesi alla prima esperienza in un'azienda sottoposta al CCNL. Dal 2° impiego sotto il CCNL per 3 mesi (finora 6 mesi).
Per lavoratori qualificati, per tre 3 mesi se si tratta della prima esperienza nell'ambito del CCNL.

Tredicesima mensilità

Per molti anni Unia, insieme ai dipendenti dell’industria alberghiera e della ristorazione, si è adoperata per ottenere la tredicesima mensilità intera, come avviene abitualmente negli altri rami professionali. Dal 1° gennaio 2012 tutti coloro che hanno superato il periodo di prova percepiscono l’intera tredicesima mensilità con effetto retroattivo dal primo giorno di servizio. Si tratta di un evidente miglioramento rispetto alla precedente normativa che in caso di cambiamento del datore di lavoro non contemplava il diritto alla tredicesima per i primi sei mesi di lavoro. La tredicesima mensilità intera veniva corrisposta solo a partire dal terzo anno di servizio.