Ramo dei servizi di sicurezza privati

Il ramo dei servizi di sicurezza privati sta vivendo una fase di grande espansione. Il sindacato Unia si impegna a favore di un miglioramento delle condizioni di lavoro degli agenti di sicurezza e, a tale scopo, ha concluso un Contratto collettivo di lavoro (CCL) per il ramo dei servizi di sicurezza privati con l’Associazione imprese svizzere servizi di sicurezza (AISS).

Sono necessarie migliori condizioni di lavoro

Grandi responsabilità, lavoro irregolare, orari di lavoro lunghi e lavoro notturno e domenicale sono all’ordine del giorno per gli agenti di sicurezza. Unia si batte contro le condizioni di lavoro precarie e a favore di un miglioramento e di un maggiore riconoscimento delle competenze degli agenti di sicurezza. Il CCL settoriale 2014 sostituisce la versione del 2004 e si applica a tutte le imprese che contano almeno 10 collaboratori.

Gli affiliati sono la nostra forza

Il miglioramento delle condizioni di lavoro nel ramo professionale dipende in larga misura dalla capacità di mobilitare i dipendenti interessati e dalla loro adesione al sindacato. In seno ad Unia, gli agenti di sicurezza possono definire le proprie priorità, le rivendicazioni e i necessari miglioramenti delle condizioni di lavoro. In tutte le decisioni che li concernono hanno il diritto di partecipazione e sono accompagnati e rappresentati dal sindacato in caso di dissidi con il datore di lavoro. Grazie ad Unia, gli agenti di sicurezza possono condividere le proprie esperienze e rafforzare la propria posizione.

Unia è al tuo fianco sul posto di lavoro

Accanto al CCL settoriale, Unia intrattiene rapporti di partenariato sociale con diverse imprese di sicurezza. Con Securitas ha stipulato un contratto aziendale che prevede delle prestazioni all’avanguardia per gli agenti di sicurezza che dispongono di un attestato professionale (categoria S). Protectas e Loomis hanno concluso degli accordi sindacali internazionali. E infine, gli iscritti ad Unia sono anche attivi nelle commissioni aziendali.