Givaudan: i salari aumentano

Con la minaccia di uno sciopero, i dipendenti dell’azienda di profumi Givaudan a Ginevra hanno ottenuto un aumento salariale dell’1,5% e alcuni miglioramenti nel CCL.

Durante cinque mesi i rappresentanti dei dipendenti e Unia avevano trattato con la direzione per ottenere un nuovo contratto. L’azienda aveva respinto le proposte del personale e voleva congelare i salari più alti, limitare le compensazioni per le ore supplementari e dimezzare i premi per chi lavora a turni. A metà maggio l’assemblea dei dipendenti ha respinto le proposte della direzione e minacciato lo sciopero. L’avvertimento ha avuto effetto.