Giù le mani dalle nostre pensioni – il referendum è qui!

Con la controriforma AVS 21, i partiti borghesi inaugurano una nuova fase di attacchi alle nostre pensioni. Vogliono far pagare alle donne, che hanno già pensioni molto basse, la riforma. Oggi Unia, insieme ad altre organizzazioni, ha lanciato il referendum.

AVS 21 significa tagli alle pensioni! Innanzitutto per le donne: dovrebbero lavorare un anno di più senza ottenere niente in cambio. Questo significa una diminuzione della pensione di 1200 Franchi all'anno! Anche le pensioni degli uomini sono in pericolo, poiché l’AVS 21 è il preludio di un attacco al sistema pensionistico nel suo complesso. Come prossimo passo incombe la minaccia di un furto pensionistico nel 2° pilastro con peggioramenti per tutti gli assicurati. E l’iniziativa assurda dei giovani liberali vuole far lavorare tutti fino ai 67 anni!

Adesso è ora di firmare il referendum!

Ci opponiamo con forza a questi attacchi. Unia appoggia il referendum contro la riforma AVS 21. A partire da oggi possono essere scaricati i moduli per la raccolta delle firme. Per favore inviaci i moduli firmati al più presto.