In che modo risenti delle pressioni sugli orari di lavoro?

Numerose lavoratrici e numerosi lavoratori risentono delle crescenti pressioni sugli orari di lavoro (troppe) ore straordinarie, lavoro prestato durante il fine settimana, «orario di lavoro basato sulla fiducia» ecc. Nel contempo, alcuni interventi pendenti in Parlamento mirano ad abolire la normativa in materia di orari di lavoro massimi contemplata dalla Legge sul lavoro nonché l’obbligo di registrazione della durata del lavoro. 

Nel quadro della sua campagna contro la deregolamentazione degli orari di lavoro, Unia ha bisogno del maggior numero possibile di esempi tratti dalla quotidianità lavorativa.

  • Devi fare sempre di più nello stesso arco di tempo?
  • Devi lavorare in modo sempre più irregolare?
  • Ne risente la conciliazione della vita professionale e familiare?
  • Leggi le tue mail di lavoro anche durante il fine settimana?
  • Presti lavoro gratuito, ad esempio perché non vengono registrate tutte le ore di lavoro prestate?
  • Le giornate di lavoro diventano sempre più lunghe?

Raccontaci la tua esperienza e descrivici la tua situazione (anche in forma anonima, è sufficiente un indirizzo e-mail):

Essempi - legge sul lavoro

Che effetti ha la pressione sui tempi di lavoro sulla vostra attività professionale?