Comunicati stampa

20.11.2020

All’inizio della scorsa estate, le parti sociali del ramo Falegnameria si sono accordate sul rinnovo del Contratto collettivo di lavoro (CCL) e sull’introduzione di un modello di pensionamento anticipato. Ora i mastri falegnami vengono meno alla parola data e rigettano il pacchetto. Ciò significa che dal 2021 il ramo Falegnameria sarà senza CCL.… Approfondisci

19.11.2020

Per il 2021 la cooperativa fenaco aumenta la sua massa salariale totale dell’1,0%. In previsione di un’inflazione negativa, questo equivale a un significativo aumento dei salari reali, di cui beneficerà in particolare chi lavora nel segmento dei salari più bassi. Il congedo di paternità diventa di 15 giorni con retribuzione piena. È stato inoltre… Approfondisci

16.11.2020

All'inizio dell'estate le parti sociali della falegnameria hanno raggiunto un'intesa su un nuovo contratto collettivo di lavoro che prevede anche l'introduzione di un modello di pensionamento anticipato. Mentre gli associati di Unia hanno approvato rapidamente il nuovo contratto, i mastri falegnami esitano a dare il via libera. Se domani il… Approfondisci

12.11.2020

Residenti e personale delle case di cura e per anziani sono fortemente colpiti dalla seconda ondata di coronavirus. Le segnalazioni relative ai contagi crescono. Il personale è esposto al rischio di infezione ogni giorno e, allo stesso tempo, i carichi di lavoro e la carenza di organico sono in aumento. Unia invita le autorità a dare priorità alla… Approfondisci

03.11.2020

Alla luce della drammatica situazione in cui versa il settore alberghiero e della ristorazione a seguito della pandemia, le parti sociali chiedono al Consiglio federale e al Parlamento di adottare misure di sostegno immediate e di ampia portata per salvare le imprese e i posti di lavoro. Approfondisci

31.10.2020

Oggi, in tutta la Svizzera si svolgono numerose azioni organizzate da Unia a favore di migliori condizioni di lavoro nelle professioni essenziali. Vi partecipano attiviste e attivisti impiegati nella vendita, nelle cure di lunga durata e nella logistica. Unia rivendica finalmente un premio adeguato e un aumento salariale; più personale, più tempo e… Approfondisci

31.10.2020

In occasione dell'odierna Conferenza migrazione del sindacato Unia a Berna, i delegati chiedono salari più alti e condizioni di soggiorno stabili per i lavoratori senza passaporto svizzero, così come una politica d'asilo solidale. Approfondisci

30.10.2020

Le parti sociali hanno sottoscritto un accordo per il rinnovo del contratto collettivo di lavoro Prestito di personale (CCL PP) per una durata di tre anni. Le conquiste del CCL in termini di condizioni di lavoro, protezione sociale e retribuzione possono così essere mantenute. Saranno inoltre introdotti aumenti salariali nonché a partire dal 2023… Approfondisci

28.10.2020

Le trattative salariali nel settore dell’edilizia principale sono oggi – dopo l’ultimo incontro di trattativa – fallite senza alcun risultato. La Società Svizzera Impresari Costruttori insiste nel pretendere una diminuzione dei salari e rifiuta categoricamente di entrare in materia di un premio Covid. Approfondisci

27.09.2020

Il chiaro NO all’iniziativa per la disdetta dell’UDC è una vittoria delle lavoratrici e dei lavoratori. Il voto dell’elettorato è anche un SÌ alla protezione dei salari e alla parità di diritti per tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori della Svizzera. Adesso la protezione dei salari e delle condizioni di lavoro deve avere la massima priorità… Approfondisci