L’attacco dell’Udc ai nostri diritti

Il diritto sindacale è a rischio con l’iniziativa dell’Udc

Il 25 novembre 2018 il popolo svizzero voterà l’iniziativa Udc «contro i giudici stranieri». L’Udc minimizza l’impatto di questa iniziativa sull’ordinamento giuridico svizzero e sui nostri diritti fondamentali. Luca Cirigliano, giurista e membro del segretariato centrale dell’Unione sindacale svizzera, ha parlato delle possibili conseguenze del voto.

Intervista con Luca Cirigliano, giurista e dirigente dell’Unione sindacale svizzera, sull’iniziativa «contro i giudici stranieri» di Marília Mendes, Horizonte:

Luca Cirigliano, l’Udc la definisce come l’iniziativa «per l’autodeterminazione» o «contro i giudici stranieri». Di cosa si tratta?

La Costituzione dovrebbe stare al di sopra del diritto e avere la precedenza su quest’ultimo in caso di conflitto. I promotori affermano che il diritto internazionale sarebbe diritto straniero «imposto dall’alto» alla Svizzera. Questa è una sciocchezza. Il diritto internazionale è contrattuale e ogni Stato decide autonomamente quale legge intende adottare. Si tratta quindi anche di diritto svizzero. Ma questo non interessa ai proponenti: vogliono indebolire o addirittura abolire la tutela dei diritti umani in Svizzera.
Chi vi si oppone parla di un’iniziativa «contro i diritti umani». È corretta questa definizione?
Totalmente. L’attacco dell’Udc è rivolto contro la Convenzione per i diritti umani e le convenzioni dell’Organizzazione internazionale del lavoro dell’Onu. Se l’iniziativa dovesse avere successo, la Svizzera dovrebbe probabilmente tirarsene fuori. Questo non solo nuocerebbe gravemente alla reputazione della Svizzera, ma soprattutto renderebbe vulnerabili i nostri diritti fondamentali.  

Perché l’Udc lancia un’iniziativa che è contro i diritti umani?

Il diritto internazionale è universale ed è posto al di sopra di ogni legge e di ogni Costituzione. Questo non sta bene all’Udc perché le sue proposte sono in contraddizione con i diritti fondamentali. Il partito argomenta dicendo che la Costituzione garantisce i diritti fondamentali. È così perché essa tiene in considerazione le convenzioni del diritto internazionale. Tuttavia potrebbero venire abolite in ogni momento da un’iniziativa popolare. Se la protezione dei diritti fondamentali venisse meno, l’Udc avrebbe gioco facile a proporre iniziative antisociali e lesive dei diritti umani.

L’iniziativa riguarda anche le lavoratrici e i lavoratori?

Certamente. L’Udc attacca i diritti dei lavoratori anche attraverso questa iniziativa: i salariati fanno affidamento anche ai diritti umani per la tutela dei loro interessi nei confronti dei datori di lavoro. Per questo motivo la Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali e il diritto internazionale del lavoro sono centrali per garantire diversi diritti ai lavoratori. In Svizzera non esiste una Corte costituzionale che interviene quando le leggi violano le libertà tutelate dai diritti fondamentali. Senza diritti umani non ci sono diritti sindacali e del lavoro garantiti.

Anche le/i migranti sarebbero toccati dall’iniziativa?

Sono il principale obiettivo. Persino la storia dell’iniziativa lo dimostra: è stata provocata da una sentenza della Corte europea per i diritti dell’uomo in relazione all’iniziativa di espulsione degli stranieri che commettono reati. Si trattava concretamente dei diritti dei migranti in Svizzera o, meglio, del desiderio della Udc di privarli di diritti. Anche per questo i diritti umani sono particolarmente importanti per le migranti e i migranti. Diritto al soggiorno, permessi di residenza, naturalizzazione: per questo e altro ancora i diritti umani garantiscono i diritti fondamentali della persona interessata.

I diritti umani sono quindi essenziali dal punto di vista giuridico …

Ci tutelano nel quotidiano e in tutti gli aspetti della nostra vita: ci proteggono sul posto di lavoro, garantiscono il diritto di impresa, la libertà d’informazione, assicurano un’uguaglianza di trattamento per tutti nell’ambito delle assicurazioni sociali. Grazie a questi diritti possiamo pretendere anche parità giuridica e di salario … Ovunque e sempre abbiamo bisogno della protezione dei diritti umani.