Nuova ordinanza sui lavori di costruzione

L’ordinanza sui lavori di costruzione (OLCostr) fissa i provvedimenti necessari per la protezione della sicurezza e della salute dei lavoratori sui cantieri. È stata recentemente revisionata introducendo importanti miglioramenti per chi lavora. Unia ha partecipato attivamente a questa revisione.

La nuova ordinanza entrerà in vigore il 1° gennaio 2022.

Le principali novità

La nuova ordinanza introduce alcuni importanti miglioramenti per chi lavora sui cantieri.

  • Prima che inizino i lavori di costruzione, le imprese devono disporre di un piano scritto di sicurezza e di protezione della salute con un catalogo di misure.
  • I lavoratori devono essere tassativamente informati sul risultato delle perizie realizzate sulle sostanze nocive. Ciò migliora la prevenzione nel campo dell’amianto.
  • Le installazioni sanitarie e i montacarichi da cantiere fanno parte esplicitamente delle misure proprie al cantiere. Essi devono essere a disposizione durante tutta la durata dei lavori. Ne beneficiano soprattutto i lavoratori dei rami affini all’edilizia.
  • Nel caso di lavori al sole, al caldo e al freddo vanno adottare misure specifiche per la protezione dei lavoratori.
  • I posti di lavoro e le vie di passaggio devono essere provvisti di un’illuminazione sufficiente.
  • Nuove misure contro il pericolo di cadute.

Intemperie e canicola: i miglioramenti non bastano

I sindacati hanno proposto con successo alcune aspetti da migliorare. È stato così possibile rafforzare la protezione della salute. Ma alcuni problemi restano irrisolti. Unia si impegnerà in particolare affinché siano introdotti criteri chiari sull’interruzione dei lavori in caso di intemperie pericolose e di eccessivo calore.