Attualità dell'industria

25.09.2018

Novartis ha annunciato di voler sopprimere 2150 posti di lavoro in Svizzera. L’operazione persegue unicamente obiettivi finanziari di ottimizzazione del prezzo delle azioni in borsa. Unia chiede di ritirare il piano dei licenziamenti e deciderà insieme al personale le prossime tappe della lotta a... Leggi tutto

05.09.2018

Stamattina circa 200 persone hanno dato vita a un’azione dimostrativa davanti al Palazzo federale per ricordare al governo che la protezione delle condizioni lavorative e dei salari delle lavoratrici e dei lavoratori della Svizzera è una linea rossa da non oltrepassare nei negoziati con l’UE. Leggi tutto

02.06.2018

Il nuovo contratto collettivo di lavoro dell’’industria metalmeccanica, elettrotecnica e metallurgica svizzera (MEM) introduce tra le altre cose la compensazione automatica del rincaro, un’offensiva nel campo della formazione ed una maggiore tutela delle lavoratrici e dei lavoratori anziani. Leggi tutto

27.04.2018

I delegati e le delegate Unia dell’industria orologiera e microtecnica si sono riuniti il 27 aprile a Berna in occasione della loro conferenza professionale. Leggi tutto

14.02.2018

Le parti contraenti del contratto collettivo di lavoro dell’industria metalmeccanica ed elettrica (MEM) si sono espresse oggi contro l’iniziativa dell’UDC che vuole mettere fine alla libera circolazione delle persone con l’UE. Leggi tutto

06.02.2018

Con oltre 200'000 iscritti Unia mantiene la rotta. Leggi tutto

21.11.2017

Negli ultimi mesi il franco ha riguadagnato terreno nei confronti dell’euro. La pressione sull’economia svizzera è diminuita. Ma la situazione valutaria rimane un freno per le piccole e medie imprese attive nel settore delle macchine, dell’elettrotecnica e della metallurgia. A questa conclusione... Leggi tutto

21.11.2017

Dopo sei giorni di consultazione collettiva, i dipendenti di ABB Sécheron e la direzione dell’azienda hanno raggiunto un accordo: le due parti avranno tempo fino a metà dicembre per condurre consultazioni al fine di preservare i posti di lavoro a Ginevra, in conformità alle disposizioni di legge. Leggi tutto

08.11.2017

Il prossimo anno le occupate e gli occupati dell’industria orologiera riceveranno una compensazione del rincaro dello 0,5%. Lo hanno convenuto il sindacato Unia e la Convenzione padronale dell'industria orologiera svizzera. Leggi tutto

30.10.2017

Secondo quanto riportato dalla stampa, l’azienda statunitense General Electric starebbe pensando di cancellare altri 1300 posti di lavoro in Svizzera. Unia ha chiesto all’azienda di fare subito chiarezza e si è appellata alla politica, affinché si impegni a preservare i posti di lavoro. Leggi tutto