Il Canton Grigioni non rispetta il Tribunale federale

Il Tribunale federale ha dichiarato illegale il lavoro domenicale al Designer Outlet di Landquart. Il Canton Grigioni ignora tuttavia la decisione del TF e continua ad approvare l’apertura dei negozi, in chiaro contrasto con le diposizioni legali.

Nel febbraio 2014 il Tribunale federale aveva stabilito senza mezzi termini che il lavoro domenicale nel centro commerciale Designer Outlet di Landquart era illegale, poiché Landquart non rientra in una zona turistica. Ora, invece di applicare la decisione, le autorità cantonale usano tutti i sotterfugi immaginabili per aggirare la sentenza: dapprima accordando all’Outlet un termine ultimo fino a fine agosto del 2014, ritrattandolo poi alla fine di luglio con una comunicazione secondo cui l’apertura illegale dei negozi sarà tollerata anche dopo il termine di proroga accordato inizialmente.

La motivazione delle autorità grigionesi è apertamente in conflitto con la concezione dello stato di diritto. Presso il Consiglio nazionale, sostiene il Cantone, è pendente un’interpellanza del consigliere nazionale grigionese Brand, in cui si chiede al Consiglio federale di «salvare» i posti di lavoro dell’Outlet. Inoltre Berna starebbe dando seguito alla mozione Abate, che vorrebbe consentire il lavoro domenicale nei centri commerciali con un’impostazione turistica.

Con questo modo di procedere il Canton Grigioni subordina la decisione del massimo Tribunale di questo Paese all’esito di un’interpellanza parlamentare che finora non è nemmeno stata trattata. Il sindacato Unia continuerà ad adottare i provvedimenti  giuridici opportuni per porre fine a queste pratiche illegali e per far sì che la legge sul lavoro venga rispettata.