Trattative salariali 2019/2020

Banconote svizzere

Dopo le perdite dei salari reali degli ultimi anni, occorre recuperare il ritardo per tutte/i le/i dipendenti: tutti i salari devono aumentare. La scandalosa discriminazione salariale nei confronti delle donne richiede misure supplementari.

Offensiva salariale e non frenata!

Unia richiede almeno il 2% in più di paga per tutti e almeno 50 franchi ulteriori per tutte le donne! Si tratta del necessario per compensare l'attuale inflazione e l'aumento dei premi delle casse malattia, per ridistribuire la crescente produttività del lavoro e per coprire almeno in parte il ritardo accumulato.

Le rivendicazioni salariali dei rami Unia in breve

Tutti i rami: minimo 2% per tutti e minimo 50 Franchi in più per tutte le donne!

  • Edilizia secondaria: +2% e aumento dei salari minimi al 2%
  • Commercio al dettaglio: +2% generalizzato
  • Coop: +2% per tutti, un’analisi salariale e un piano trasparente con le risorse aggiuntive necessarie per compensare la diseguaglianza salariale tra uomini e donne  
  • Pompe di benzina: +150 Franchi per tutti i salari minimi e introduzione di un salario minimo in Ticino
  • Mestiere di Parrucchiere: introduzione graduale della tredicesima
  • Industria alberghiera e della ristorazione: +2% per tutti i salari minimi
  • Alimentare e industria MEM: +120 Franchi o +2% e +200 Franchi per tutte le donne con un salario inferiore ai 4'000 Franchi.
  • Chimica/Farmaceutica: +120 Franchi (x13) o 2% in generale; aumento ulteriore per le donne di 200 Franchi (x13); aumento dei salari degli apprendisti di 100 Franchi (x13)  
  • Edilizia primaria: 80 Franchi di aumento sui salari minimi ed effettivi (già negoziato)  
  • Costruzione ferroviaria: 80 Franchi di aumento sui salari minimi ed effettivi (già negoziato)  
  • Reinigung Deutschschweiz: dal 2 al 3,4% di aumento per i salari minimi, a dipendenza della categoria (già negoziato)

Intervenzione di Vania Alleva, conferenza stampa USS, trattive salariale 2019/2020