Il numero di affiliati rimane stabile nel 2017

Con oltre 200'000 iscritti Unia mantiene la rotta.

Nel 2017 le cifre relative all'effettivo di Unia sono rimaste stabili. Il settore dei servizi è cresciuto del 2% e conta oggi più di 56’000 membri. Questo sviluppo è molto positivo e dimostra la necessità di un sostegno sindacale per i dipendenti nel settore dei parrucchieri, nella vendita al dettaglio, nel commercio online e per corrispondenza, nell'industria alberghiera, nell' assistenza e nell' assistenza infermieristica e nella sicurezza.

I settori delle costruzioni e dell'artigianato sono rimasti relativamente stabili, rispettivamente a -1,3% e -0,4%. A causa della congiuntura economica, il settore industriale è invece in leggera flessione (-2,9%).

Gli impegni di Unia nel 2018

Tuttavia, il 2018 sarà un anno impegnativo per l' Unia. Tra l' altro, è necessario rinegoziare tre importanti contratti collettivi di lavoro (CCL):

  • il contratto nazionale mantello (CNM) nell’edilizia principale
  • il CCL per il personale a prestito
  • il CCL per i dipendenti dell' industria meccanica

 Inoltre, l' attenzione del sindacato si concentrerà sui seguenti temi: