Petizione progressi nel nuovo CCNL

Salari, pensioni, tempo di lavoro: è ora che con il CCNL qualcosa si muova!

Le/i dipendenti dell’industria alberghiera e della ristorazione esigono che le datrici e i datori di lavoro smettano di bloccare i progressi nel nuovo Contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) e in particolare che tengano conto di queste loro rivendicazioni:

  • Il salario minimo delle lavoratrici e dei lavoratori non qualificati deve raggiungere i 3'700 franchi entro il 2021.
  • Nuovo livello di salario minimo per le lavoratrici e i lavoratori con 5 anni di esperienza.
  • Introduzione del pensionamento anticipato a partire da 62 anni.
  • Migliore controllo dell’orario massimo giornaliero, del lavoro notturno e della registrazione dell’orario di lavoro.

%s hanno firmato

Firmare la petizione

Confidenzialità dei dati

I tuoi dati personali saranno trattati in modo confidenziale e rimarranno presso il sindacato Unia. I datori di lavoro saranno informati solo del numero totale di firme certificate. Necessitiamo del tuo indirizzo email per evitare doppioni.

Grazie mille!

Ti ringraziamo per aver firmato la petizione.

Insieme per i nostri diritti!

Un contratto collettivo forte con condizioni di lavoro eque e buoni salari è possibile – insieme possiamo ottenerlo.
Per questo abbiamo bisogno di tutte e di tutti. Sei già dei nostri?

Se non sei ancora associata/o a Unia, alla rubrica «Ogni associato rende i lavoratori più forti» puoi scoprire tutti i vantaggi di un’affiliazione al principale sindacato svizzero.

La tua Unia

Addietro