Notizie di attualità sul commercio al dettaglio

06.02.2018

Con oltre 200'000 iscritti Unia mantiene la rotta. Leggi tutto

29.01.2018

Le delegate e i delegati del settore dei servizi di Unia esigono misure più efficaci a favore della parità salariale tra uomo e donna. Proprio nel Terziario molte donne lavorano per un salario molto basso. Il Parlamento deve agire subito. Leggi tutto

13.12.2017

I dipendenti che lavorano in Svizzera per Zalando sono sottoposti a condizioni di lavoro deplorevoli. Ecco perché Unia lancia oggi una petizione ed esige che Zalando Svizzera garantisca per i suoi subappaltatori condizioni di lavoro decorose e un salario di almeno 22 franchi all’ora! Leggi tutto

12.12.2017

Il Consiglio federale ha conferito il carattere di obbligatorietà generale al nuovo contratto collettivo di lavoro (CCL) dei negozi delle stazioni di servizio. Unia si rallegra di questa decisione, ma deplora il fatto che i salari minimi negoziati non siano validi per il Ticino. Leggi tutto

27.10.2017

Il 1° gennaio 2018 entrerà in vigore il nuovo CCL Coop, che disciplina le condizioni di lavoro di 37‘000 collaboratrici e collaboratori. Il nuovo CCL introduce in particolare dei miglioramenti in materia di conciliazione tra lavoro e famiglia, protezione della salute e perfezionamento professionale.... Leggi tutto

30.08.2017

Dopo Coop, anche Migros ha rinunciato - almeno temporaneamente - a un’estensione degli orari di lavoro serali fino alle 20 (e in alcuni casi fino alle 21) in vari centri commerciali del canton Vaud. Leggi tutto

24.08.2017

A fine agosto la catena di grandi magazzini Manor ha annunciato l’intenzione di eliminare 200 posti di lavoro nella sua sede principale di Basilea. Leggi tutto

28.06.2017

Una quarantina di dipendenti della casa di moda Vögele ha manifestato il 28 giugno a Pfäffikon (Svitto) con il sostegno di Unia per chiedere un piano sociale che definisca prestazioni vincolanti per le persone toccate dai licenziamenti. Leggi tutto

17.05.2017

Il gruppo di moda Charles Vögele, controllato dall’italiana OVS, ha sorpreso tutti a metà maggio annunciando un nuovo licenziamento collettivo di circa 160 persone nel dipartimento della logistica nelle sedi di Pfäffikon e Freienbach, nel canton Svitto. Leggi tutto

12.04.2017

Il gruppo di moda Yendi con sede a Bulle, che dà lavoro a oltre 500 persone e ha circa 100 punti vendita in Svizzera, è in gravi difficoltà finanziarie. Leggi tutto