Petizione a Zalando

No al dumping salariale e alla sorveglianza permanente del personale!

Le condizioni di lavoro del personale che opera per conto di Zalando sono scandalose: un salario orario misero, il lavoro su chiamata, i contratti a termine e ritmi di lavoro serratissimi (un sistema informatico misura i ritmi di lavoro) sono all’ordine del giorno per il personale addetto al servizio pacchi.

Per Unia è chiaro che chiunque lavori in Svizzera per Zalando merita condizioni di lavoro decenti. Rifiutiamo il dumping salariale e la sorveglianza permanente del personale!

Firma anche tu!

Petizione a Zalando

Con la mia firma chiedo che Zalando Svizzera garantisca per i suoi subappaltatori condizioni di lavoro accettabili e un salario di almeno 22 franchi all’ora!

%s hanno firmato

Firmare la petizione

Buone condizioni di lavoro per le occupate e gli occupati dell’e-commerce

Zalando è il secondo commerciante online della Svizzera. Nel nostro Paese realizza una cifra d’affari annua di 534 milioni di franchi. Benché i pacchi provengano dalla Germania, per il gigante del commercio online lavorano anche persone impiegate in Svizzera che smistano, puliscono e spediscono i pacchetti di Zalando. Formalmente sono dipendenti p. es. dei subappaltatori MS Direct o Ingram Micro, che li obbligano a lavorare in condizioni scandalose.

A San Gallo 120 dipendenti, addetti alla gestione dei resi di Zalando, lavoravano ad esempio al freddo ed erano sottoposti a fortissime pressioni per una paga da fame. Altre sedi note si trovano ad Arbon (TG), Frauenfeld e Rothrist (AG). Le pessime condizioni di lavoro mettono a dura prova anche la salute: le dita irrigidite dal freddo per il lavoro in capannoni in cemento sono un problema quotidiano.

Unia si batte in favore di un lavoro sano e regolamentato anche nell’e-commerce. Ma buone condizioni di lavoro presuppongono necessariamente contratti collettivi di lavoro. Ecco perché Unia rivendica buoni CCL per tutto il personale occupato nel commercio online.

Protezione dei dati

La petizione online prosegue fino al 31.01.2018. Alla scadenza del termine, inseriremo il tuo nome, cognome e domicilio in un elenco che sarà trasmesso al destinatario della petizione Zalando.

Abbiamo bisogno del tuo indirizzo e-mail per evitare registrazioni multiple.

Uniti siamo forti!

Grazie per aver firmato la petizione e per aver condiviso la tua inquietudine per le condizioni di lavoro del personale che opera per conto di Zalando in Svizzera.

Non riceverete mail di conferma per aver firmato la petizione.

Se non siete ancora soci di Unia, andate sulla pagina «Iscriviti a Unia!». Scoprirete tutti i vantaggi dell’adesione al più grande sindacato svizzero.

Addietro