Fai sentire la tua voce!

Risultati del sondaggio: le parrucchiere vogliono la tredicesima mensilità adesso!

In vista delle trattative di quest’autunno per il rinnovo del CCL per il mestiere di parrucchiere, Unia ha condotto un sondaggio tra i suoi iscritti e nei social network per scoprire quali aspetti del contratto vanno innanzitutto migliorati. Con una partecipazione di oltre 600 persone, il sondaggio si è rivelato un vero successo.

Tredicesima mensilità

La grande maggioranza dei partecipanti auspica l’introduzione della tredicesima mensilità nel ramo professionale. È un risultato che non sorprende, poiché ad oggi il CCL per il mestiere di parrucchiere è uno dei pochi contratti su scala nazionale a non prevedere la tredicesima mensilità per il personale assoggettato. Inoltre, i salari minimi corrisposti sono molto bassi rispetto agli altri rami professionali.

Questa rivendicazione era già stata lanciata in occasione dell’ultimo rinnovo del CCL nel 2013. I datori di lavoro vi si erano ostinatamente opposti, ritenendo superflua l’introduzione di una tredicesima mensilità nel loro ramo professionale. Il sondaggio condotto da Unia prova nuovamente il contrario, le parrucchiere e i parrucchieri hanno bisogno della tredicesima mensilità ora!

Salario minimo, settimana lavorativa di 41 ore, congedo di maternità

Al secondo e al terzo posto delle priorità delle parrucchiere e dei parrucchieri figurano un salario minimo di CHF 4000.- per il personale qualificato (AFC) e una settimana lavorativa di 41 ore. In un ramo professionale in cui lavorano soprattutto donne, i partecipanti al sondaggio hanno anche chiesto che venga loro finalmente accordato un congedo di maternità di 16 settimane (invece delle attuali 14 settimane).

L’elevata partecipazione al sondaggio dimostra quanto sia necessario e urgente migliorare il CCL per il mestiere di parrucchiere. Unia avvierà le trattative per garantire che i diritti e le rivendicazioni delle occupate e degli occupati del ramo dei parrucchieri vengano presi in considerazione.