Edilizia secondaria nella Svizzera romanda

Il Contratto collettivo di lavoro (CCL) dell’edilizia secondaria della Svizzera romanda disciplina le condizioni di lavoro di numerosi rami professionali dell’artigianato nei sette Cantoni romandi nonché nel Giura bernese. In queste aree il CCL ha validità per i rami professionali della falegnameria e della costruzione in legno, per la posa di pavimenti e di parquet nonché per la vetreria. A seconda del cantone e della regione, il CCL si applica anche ad altri rami professionali quali la pittura e gessatura, la posa di piastrelle, la copertura tetti e molti altri.

Le Commissioni paritetiche attive nei sette Cantoni romandi e nel Giura bernese hanno il compito di sorvegliare il rispetto del CCL. A tale scopo svolgono ogni anno numerosi controlli nelle imprese e sui cantieri.

Pensionamento anticipato

Un CCL separato, il contratto collettivo per il pensionamento anticipato nell’edilizia secondaria della Svizzera romanda permette il pensionamento anticipato ai lavoratori a partire dai 62 anni e alle lavoratrici a partire dai 61 anni.

Cifre e fatti

  • Assoggettamento al CCL del ramo professionale: 24’000 lavoratrici e lavoratori
  • Campo di applicazione del CCL: FR, JU, Giura bernese, NE, VD, VS, GE

Il CCL garantisce migliori condizioni di lavoro

 

Disposizioni legali

CCL edilizia secondaria della Svizzera romanda

Orario di lavoro settimanale

50 ore

In media 41 ore (39-45 ore) settimanali, da lu a ve tra le 06.00 e le 22.00

Lavoro a turni (2 x 8.2 ore): consentito dalle 06.00 alle 200.00. Vietato durante la notte, il fine settimana e sui cantieri.

Tredicesima mensilità

No

Supplementi

 
  • supplemento salariale del 25% per il lavoro notturno per meno di 25 notti all’anno
  • supplemento in tempo del 10% a partire da 25 notti/anno
  • 50% domenica
 
 
  • supplemento salariale del 100% per il lavoro domenicale (sabato dalle 17.00 a lunedì alle 06.00) e nei giorni festivi
  • supplemento salariale del 100% per le ore supplementari e il lavoro straordinario durante la notte dalle 22.00 alle 06.00 (GE: 18.00-06.00);
  • supplemento salariale del 25% per le ore straordinarie a partire da 80 ore/anno
  • supplemento salariale del 25% per il lavoro straordinario dalle 08.00 alle 22.00 a partire da 45 ore/settimana  
 

Vacanze

 
  • 25 giorni fino al 20° anno di età
  • 20 giorni dal 21° anno di età
 
 
  • 25 giorni fino ai 50 anni compiuti
  • 30 giorni dopo il compimento del 50° anno di età
  • 6 settimane per gli apprendisti del Cantone Ginevra
 

Giorni festivi

1 giorno retribuito (1° agosto)

Al massimo 9 giorni (compreso il 1° agosto)

Assenze retribuite

 

 
  • 1 giorno in caso di matrimonio
  • Da 1 a 3 giorni in caso di decesso in famiglia
  • ½ giornata in caso di proscioglimento militare
  • 1 giorno in caso di giornata d’informazione per l’arruolamento
 

Perfezionamento professionale

 

Al massimo 5 giorni di congedo.

Contributo professionale

 

Lavoratori: 1% del salario lordo AVS. Gli associati di Unia hanno diritto al rimborso del contributo professionale e ai costi di esecuzione

Salario

Individuale

Salari minimi, definiti in base a Cantone/regione, professione e inquadramento (4 classi salariali)

Salario in caso di malattia e infortunio

100% da 3 a un massimo di 46 settimane

 
  • Malattia: 80% del salario AVS a partire dal 3° giorno per 720 giorni al massimo, nell’arco di 900 giorni
  • Infortunio: 80% a partire dal giorno dell’infortunio.
 

Pensionamento anticipato

 

Possibilità di pensionamento anticipato dai 61 anni per le donne e dai 62 per gli uomini. Rendita = 80% dell’ultimo salario (al minimo CHF 3800, al massimo CHF 4800)

Termini di preavviso

 

 
  • 7 giorni durante il periodo di prova (1 mese)
  • 1 mese nel 1° e 2° anno di servizio
  • 2 mesi dal 3° al 9° anno di servizio
  • 3 mesi dal 10° anno di servizio
  • 6 mesi in caso di licenziamento per motivi economici per i lavoratori oltre i 50 anni, impiegati da 10 anni nell’impresa
  • Migliore protezione contro il licenziamento in caso di malattia o infortunio, servizio militare o protezione civile.  
 

Riconoscimento di diplomi stranieri

 

 
  • Una formazione biennale acquisita in un Paese dell’Unione europea congiuntamente a due anni di esperienza professionale danno diritto all’inquadramento nella classe salariale B  
  • Una formazione triennale acquisita in un Paese dell’Unione europea congiuntamente a tre anni di esperienza professionale danno diritto all’inquadramento nella classe salariale A