Involucro edilizio

L’involucro edilizio svizzero è un ramo in continua crescita. Il ramo può fornire un contributo consistente alla realizzazione della visione di una «società a 2000 watt», dove le emissioni di CO2 sono notevolmente ridotte, ad esempio grazie a un’impermeabilizzazione e un isolamento termico solidi, ma anche alla produzione di energia mediante impianti solari e fotovoltaici installati su tetti e facciate. L’energia prodotta da tali impianti può superare addirittura quella consumata dall’edificio stesso.

Contratto collettivo di lavoro (CCL) per il ramo Involucro edilizio

Il contratto collettivo di lavoro (CCL) per il ramo Involucro edilizio Svizzera trova ora applicazione integrale anche per gli apprendisti. Le disposizioni del Contratto collettivo di lavoro sono applicabili a tutti i datori di lavoro e a tutti i lavoratori delle aziende attive nel ramo dell’involucro edilizio.

Aziende

Tra le aziende attive nel ramo dell’involucro edilizio si annoverano le imprese che si occupano di ambiti non esposti a sollecitazioni statiche quali i tetti a falde, i tetti piani/le impermeabilizzazioni sottoterra e il rivestimento di facciate. In particolare vi rientrano i seguenti elementi delle costruzioni:

  • inserimento della barriera al freno vapore / isolamento termico / strato di barriera all’aria,
  • copertura, impermeabilizzazione, rivestimento con diversi materiali,
  • strati di protezione e strati praticabili,
  • montaggio sull’involucro edilizio di elementi per l’uso dell’energia solare (fotovoltaico / impianti termici senza installazioni 220 V).

Sono tuttavia escluse le porte e le finestre, le facciate compatte (a cappotto) con intonaco e strutture a rilievo, i sistemi di costruzione in legno e in metallo e le facciate in legno.

Cifre e fatti del CCL

Assoggettamento al CCL nel ramo: 3960 lavoratori in 838 aziende (dati aggiornati al 2013).
Campo di applicazione del CCL: tutta la Svizzera, fatta eccezione per i cantoni BS, BL, GE, VD e VS.

Il CCL garantisce migliori condizioni di lavoro

  Legislazione svizzera CCL involucro edilizio
Orario di lavoro settimanale 50 ore 42 ore
Tredicesima mensilità No Sì, al 100%
Vacanze  
  • 25 giorni fino al 20° anno
  • 20 giorni dal 21° anno
 
 
  • 25 giorni fino al 60° anno di età compiuto
  • 30 giorni a partire dal 61° anno di età
 
Giorni festivi 1 giorno retribuito (1° agosto) 9 giorni (1° agosto compreso)
Assenze retribuite    
  • 2 giorni in caso di matrimonio
  • 1 giorno in caso di matrimonio di un figlio
  • 3 giorni in caso di nascita di un figlio
  • da 1 a 3 giorni in caso di decesso in famiglia
  • 1 giorno in caso di riforma militare
  • 1 giorno all’anno in caso di trasloco
 
Supplementi  
  • 0% il sabato
  • 50% la domenica
  • 25% la notte
 
 
  • 25% per il lavoro il sabato dalle 06.00 alle 12.00
  • 50% per il lavoro il sabato dalle 12.00 alle 20.00
  • 50% per il lavoro serale dalle 20.00 alle 23.00
  • 50% per il lavoro notturno dalle 23.00 alle 06.00
  • 100% per il lavoro domenicale e nei giorni festivi
 
Contributo professionale  

CHF 5.- al mese per gli apprendisti e CHF 25.- per tutti gli altri lavoratori.

Gli affiliati Unia hanno diritto al rimborso di tale importo.

Salario Individuale Salari minimi (anche per gli apprendisti)
Salario in caso di malattia 100% da 3 a massimo 46 settimane 80% dal 2° giorno per un massimo di 720 giorni  (con certificato medico: senza giorno di attesa)
80% dal 1° giorno in caso di infortunio
Pensionamento anticipato   Possibilità di pensionamento flessibile (MPA) a partire dal 60° anno di età e prepensionamento totale dal 62,5° anno di età
Congedo maternità 14 settimane 16 settimane
Termini di preavviso    
  • 7 giorni durante il periodo di prova (1 mese)
  • 1 mese nel 1° anno di servizio
  • 2 mesi dal 2° al 6° anno di servizio
  • 3 mesi dal 7° anno di servizio