Navigazione/porti del Reno

Le grandi imprese di trasporto e di logistica costituiscono un grande tema nel lavoro sindacale di Unia. Al centro ci sono la revisione dell’ordinanza sulla durata del lavoro e del riposo (OLR) e l’adesione ai contratti collettivi di lavoro (CCL). Unia si rivolge sia ai collaboratori dei magazzini che agli autisti.

Unia partecipa più spesso anche al lavoro sindacale europeo, considerato che le decisioni vengono prese sempre più sovente a Bruxelles e successivamente adottate dal diritto svizzero.

Gli autisti hanno bisogno di un buon CCL!

Molti punti che farebbero parte di un buon contratto collettivo di lavoro (CCL) non sono previsti dal nuovo accordo tra i Routiers e ASTAG. Unia continua ad impegnarsi per un buon CCL che

  • preveda dei salari minimi decorosi;
  • prescriva la 13.ma mensilità;
  • riduca l’orario di lavoro;
  • preveda 5 settimane di vacanze dal 20.mo e 6 settimane di ferie dal 45. mo anno di età;
  • obblighi i datori di lavoro a documentare, insieme alla busta paga, lo stato delle ore straordinarie o delle ore negative e il saldo ferie.

Solo un CCL valido per tutte le imprese e che disciplina dei salari minimi costituisce una tutela efficace contro il dumping salariale. Farebbe molto più senso, e sarebbe molto di più nell’interesse degli autisti, che i Routiers Suisses s’impegnassero, insieme ad Unia, per migliorare le condizioni di lavoro, anziché fare la corte ai datori di lavoro.

Solo un buon CCL valorizza il lavoro degli autisti e dei collaboratori dei magazzini. Esso da loro ciò che in fondo si meritano da un pezzo.

Parole chiave per questo ramo

  • ULTRA-BRAG AG