Orticoltura

Le lavoratrici e i lavoratori nel giardinaggio e nella manutenzione di giardini hanno bisogno di un contratto collettivo di lavoro vincolante per tutta la Svizzera che garantisca buone condizioni di lavoro.

Nel giardinaggio non esiste ancora un contratto collettivo di lavoro (CCL) vincolante per tutta la Svizzera, ma solo CCL regionali in vigore in pochi Cantoni, tra cui Ginevra, Vaud e, dal 1° agosto 2018, Sciaffusa. In molti Cantoni, nel giardinaggio vigono condizioni di lavoro peggiori che in altri rami professionali comparabili.

Scavare, piantare arbusti, utilizzare macchinari, consigliare i clienti, fornire prestazioni di qualità con qualsiasi tempo: le giardiniere e i giardinieri sono specialisti e tuttofare. Si tratta di una delle più belle professioni artigianali, che comprende molteplici attività. Richiede conoscenze professionali fondate, grande abilità e spiccate capacità di organizzazione e di improvvisazione. Al pari della maggioranza dei mestieri artigianali, anche il giardinaggio e la paesaggistica sono lavori faticosi.

Manca un contratto collettivo di lavoro vincolante per tutta la Svizzera

Ma a differenza di quasi tutti i rami professionali comparabili, nel giardinaggio e nella manutenzione di giardini non esiste ancora un CCL vincolante per tutta la Svizzera. Per questa ragione, in molti Cantoni anche i salari e le condizioni di lavoro sono peggiori rispetto ad altri rami professionali comparabili.

Ci sono tuttavia delle eccezioni: nel Canton Ginevra e nel Canton Vaud, ad esempio, con la partecipazione di Unia sono stati conclusi dei contratti collettivi di lavoro cantonali di carattere vincolante. A Ginevra, le giardiniere e i giardinieri possono beneficiare del pensionamento anticipato a 62 anni. Dal 1° agosto 2018, anche Sciaffusa ha un contratto collettivo di lavoro cantonale, che il Consiglio di Stato ha dichiarato di obbligatorietà generale a condizione che Unia vi partecipi in qualità di parte sociale. Salari dignitosi e buone condizioni di lavoro sono pertanto possibili anche nel giardinaggio.

Sono necessarie condizioni eque in tutta la Svizzera

Nella sua veste di maggiore sindacato delle giardiniere e dei giardinieri, Unia si batte affinché ovunque in Svizzera siano garantite condizioni eque e dignitose nel giardinaggio e nel paesaggismo. Per questa ragione rivendichiamo:

  • salari equi
  • cinque settimane di vacanza, risp. sei settimane per chi ha superato i 50 anni
  • possibilità di beneficiare del pensionamento anticipato

Parole chiave per questo ramo

  • Arboricoltura
  • Capogiardiniere/a
  • Coltivazione di arbusti
  • Fiori recisi
  • Giardinaggio
  • Giardinaggio e paesaggismo
  • Giardiniere/a
  • Giardiniere/a privato/a
  • Giardino
  • Impresa di giardinaggio
  • Manutenzione di giardini
  • Orticoltura
  • Paesaggista
  • Parchi
  • Piante in vaso
  • Piante ornamentali