Attualità

20.10.2020

In collaborazione con le altre parti sociali del CCL Coop, Unia ha ottenuto un significativo aumento degli stipendi Coop a partire dal 1° gennaio 2021. Unia accoglie con particolare favore gli aumenti generali concessi.

Approfondisci

27.09.2020

Il chiaro NO all’iniziativa per la disdetta dell’UDC è una vittoria delle lavoratrici e dei lavoratori. Il voto dell’elettorato è anche un SÌ alla protezione dei salari e alla parità di diritti per tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori della Svizzera. Adesso la protezione dei salari e delle… Approfondisci

14.09.2020

L'impatto della crisi pandemica sull'economia non è uniforme: in alcuni settori l'economia sta andando bene o addirittura molto bene. In vista della tornata salariale di quest'autunno, i sindacati chiedono un aumento salariale di 100 franchi al mese. Approfondisci

10.09.2020

A Ginevra 500 rider ottengono un contratto. Bandiera (Unia): «Ce l’abbiamo fatta!» Approfondisci

09.09.2020

Nelle scorse settimane, migliaia di persone hanno inviato quasi 40'000 cartoline ad amici e conoscenti per convincerli a votare no all’iniziativa per la disdetta. Si tratta di un forte segnale lanciato dalle lavoratrici e dai lavoratori a favore dei loro diritti e della protezione dei salari,… Approfondisci

20.08.2020

Decine di migliaia di persone rivendicano garanzie salariali e chiedono di rinunciare ai licenziamenti a seguito del coronavirus. In un appello al Consiglio federale, chiedono la piena compensazione del salario e la rinuncia ai licenziamenti. Approfondisci

07.07.2020

Le parti sociali dell’industria alberghiera e della ristorazione chiedono alla Confederazione la proroga dell’obbligatorietà generale (DOG) del Contratto collettivo nazionale di lavoro fino alla fine del 2022. Ciò significa che le disposizioni e i salari minimi del CCL restano vincolanti per tutte… Approfondisci

29.06.2020

La conferenza del commercio al dettaglio di Unia si oppone a più lavoro domenicale ed esige la fine del lavoro su chiamata. È tempo di riconoscere lo sforzo fatto nei mesi del coronovirus dal personale del commercio al dettaglio ponendo fine alla precarietà e migliorando le sue condizioni di lavoro! Approfondisci

26.06.2020

Il divario salariale nelle maggiori aziende svizzere cresce ulteriormente rispetto al 2018 (da 1:142 a 1:148). A guadagnare sempre di più sono i dirigenti d’azienda e gli azionisti che nel 2019 raccolgono ben 63 miliardi di franchi, una cifra che supera gli aiuti di Stato per fronteggiare la crisi… Approfondisci

19.05.2020

Il nuovo Contratto collettivo di lavoro (CCL) per il ramo della sicurezza privata, dichiarato di obbligatorietà generale, introduce vari miglioramenti in materia di salari, congedo di paternità, gestione dell’orario di lavoro e controllo dei subappalti. Il nuovo testo migliora le condizioni di… Approfondisci