Comunicati stampa

09.09.2020

Nelle scorse settimane, migliaia di persone hanno inviato quasi 40'000 cartoline ad amici e conoscenti per convincerli a votare no all’iniziativa per la disdetta che lede i diritti dei lavoratori. Si tratta di un forte segnale lanciato dalle lavoratrici e dai lavoratori a favore dei loro diritti e della protezione dei salari, entrambi nel mirino… Approfondisci

21.08.2020

Unia denuncia il fatto che Manor eserciti pressioni inammissibili sul personale per fargli accettare un aumento dell’orario di lavoro da 41 a 42 ore, minacciando altrimenti il licenziamento. Contrariamente a quanto afferma il gruppo, non c’è alcuna consultazione con i partner sociali, dato che Manor proibisce agli impiegati e alle impiegate di… Approfondisci

20.08.2020

In un appello al Consiglio federale, il sindacato Unia chiede la piena compensazione del salario e la rinuncia ai licenziamenti. Negli scorsi mesi, oltre 20'000 lavoratrici e lavoratori hanno firmato l’appello consegnato oggi al Consiglio federale. Approfondisci

10.08.2020

Le molestie sessuali sono un problema molto diffuso durante l’apprendistato. I Giovani Unia hanno condotto l’anno scorso un’indagine dalla quale emerge che l’80% delle donne e il 48% degli uomini intervistate/i hanno subito in passato almeno una volta delle molestie sessuali. Circa un terzo sul posto di lavoro. Adesso il sindacato Unia lancia una… Approfondisci

29.06.2020

La conferenza del commercio al dettaglio di Unia, riunita oggi a Berna, ha adottato due risoluzioni: una si oppone a qualsiasi estensione del lavoro domenicale, l’altra esige la fine del lavoro precario e su chiamata. Nella crisi del coronavirus, il personale del commercio al dettaglio si è ritrovato in prima linea. È tempo di essere riconoscenti… Approfondisci

04.06.2020

Le donne si meritano di più: rispetto, più salario e più tempo! Durante una «settimana viola», dall’8 al 14 giugno, il sindacato organizzerà quotidianamente delle azioni in tutta la Svizzera. Approfondisci

19.05.2020

Il nuovo Contratto collettivo di lavoro (CCL) per il ramo della sicurezza privata entra in vigore il 1° giugno 2020. Ciò avviene parallelamente alla dichiarazione di obbligatorietà generale del CCL deliberata dal Consiglio federale. Il CCL modificato contiene vari miglioramenti, tra cui adeguamenti salariali. Inoltre, il sindacato Syna si… Approfondisci

01.05.2020

Ecco come usciamo dalla crisi: migliorare il potere d’acquisto delle persone con reddito basso e medio, impedire che in seguito alla crisi del coronavirus vi sono licenziamenti e fallimenti di massa, proteggere la salute di tutte e tutti sui posti di lavoro e rafforzare i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori. Approfondisci

24.04.2020

I parrucchieri sono tra i primi ad essere autorizzati dal Consiglio federale a riprendere la loro attività dopo il blocco in relazione a Covid-19. Tuttavia, è essenziale per evitare che la curva dell'infezione dal coronavirus si rialzi. Varie raccomandazioni di protezione devono quindi essere rispettate. Coiffure Suisse ha elaborato un concetto di… Approfondisci

27.02.2020

Il 1° marzo 1990, 30 anni fa, entrava in vigore il divieto di usare l’amianto in Svizzera. Il nostro era uno dei primi Paesi al mondo a compiere questo passo. Ciò fu dovuto tra l’altro all’attiva campagna dei sindacati e di altre forze sociali alleate. Il divieto di usare l’amianto è una pietra miliare nella gestione della catastrofe legata a… Approfondisci