Ferriere Cattaneo, niente tagli salariali

Ferriere Cattaneo di Giubiasco

I sindacati Unia e Ocst sono lieti di comunicare che la direzione delle Ferriere Cattaneo di Giubiasco ha deciso di rinunciare ai tagli salariali annunciati all'indomani dell'abbandono del tasso fisso di cambio franco-euro e fortemente contrastati dai lavoratori. La comunicazione è stata data stamani alle 11.30 nell'ambito di un'assemblea col personale.

L'amministratore delegato Aleardo Cattaneo, pur confermando l'intenzione di delocalizzare in Slovacchia la produzione di carri merci, ha escluso sia tagli di personale sia il ricorso al lavoro ridotto. Nello stabilimento di Giubiasco si punterà maggiormente sul lavoro legato alle carpenterie metalliche.

Si tratta di una grande vittoria dei sindacati, della commissione del personale e di tutti i lavoratori delle Ferriere, che con coraggio e determinazione si sono opposti sin dall'inizio ai tagli salariali paventati (meno 7% per i frontalieri e meno 3% per i residenti). Una vittoria probabilmente favorita anche dai successi dei recenti scioperi alla Exten di Mendrisio e alla SMB di Biasca, che hanno dimostrato come la resistenza e la lotta siano paganti.