Rivendicazioni CNM 2022

Edili

Il CNM disciplina i salari e le condizioni di lavoro per tutti gli edili in Svizzera. Scadrà alla fine del 2022 e dovrà essere rinegoziato tra i sindacati degli edili e la Società svizzera degli impresari costruttori.

L’edilizia va a gonfie vele. Ma come stanno i lavoratori? La pressione sul settore edile continua ad aumentare. La salute dei lavoratori edili risente del crescente stress, gravi incidenti diventano più frequenti. Gli straordinari vanno a scapito delle famiglie e del tempo libero.

Le richieste dei lavoratori edili

Rinegoziando il CNM abbiamo l’opportunità di affrontare questi problemi e di migliorare la situazione! Oltre 17.500 edili hanno partecipato ad una grande votazione per decidere le rivendicazioni degli edili in vista del rinnovo del CNM. Le loro richieste: più tutele, salari equi e la fine delle ore non retribuite per i tempi di viaggio!

I lavoratori edili lottano per i loro diritti

Gli impresari costruttori radicali esigono giornate più lunghe, meno diritti per gli operai edili e tagli salariali per i dipendenti più anziani. Nel caso in cui non dovessero allontanarsi da queste pretese radicali, i lavoratori edili si opporranno – per il momento tramite giornate di protesta in diverse città del Paese.

Giornate di protesta di ottobre e novembre

 

Dipende da noi!

Ma nessuno ci farà dei regali. Riusciremo a cambiare le cose solo rimanendo uniti.

Adesso c’è bisogno anche di te! Sei già iscritto/a a Unia?

 

Pressione dei tempi di consegna

I ritmi serrati pregiudicano la salute e la sicurezza sul lavoro!

Ulteriori informazioni