Migros – per salari buoni

Grazie alla costante pressione sindacale, negli ultimi dieci anni sono stati raggiunti miglioramenti importanti, ad esempio l’aumento dei salari minimi. Ma non è sufficiente: è sempre attuale la rivendicazione di aumenti generali dei salari per tutti.

Successi in fatto di salari minimi

Unia si batte con successo per buoni salari. Campagne mirate hanno permesso di ottenere dei miglioramenti sostanziali dei salari minimi. La pressione dell’opinione pubblica ha inoltre condotto all’introduzione di salari minimi a livello nazionale: 3‘000 franchi dal 2001 e 3'300 franchi dal 2003. In precedenza i salari più bassi erano di 2’550 franchi al mese.

Dal 2022 alla Migros (con l’eccezione del Ticino) sono in vigore i seguenti salari minimi:
 

  • impiegati non qualificati o semiqualificati: 4100 franchi (con l’eccezione del Ticino)
  • formazione biennale: 4200 franchi
  • formazione triennale: 4300 franchi
  • formazione quadriennale: 4500 franchi

(per 13 mesi)

Unia rivendica aumenti salariali per tutti

Negli scorsi anni la Migros ha accordato aumenti salariali soltanto a livello individuale. A beneficiarne, quindi, non erano tutti i collaboratori.
Inoltre per i settori logistica, gastronomia, macelleria, Scuola Club e attività del tempo libero la Migros intavola negoziati salariali solo ogni due anni. Unia rivendica la negoziazione annuale di adeguamenti salariali per tutte le collaboratrici e tutti i collaboratori.